Pagina inizialePagina iniziale

Ambiente
Circolo
Bertrand Russell
Economia
Filosofia
Siti internet
Politica
Religione
Scienza
Società
Storia
Cerca nel sito >  
powered by FreeFind

Circolo Russell di Treviso su Facebook
Cercaci in FB

Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook

A TREVISO SOLO MOLTA IMMATURITA’

(che però può diventare pericolosa)

Alcuni mesi prima delle elezioni politiche del 2001, in tutte le città del Nord venivano esposti giganteschi cartelli della Lega Nord in cui si leggeva: "VIA TUTTI I CLANDESTINI". In quel periodo elettorale molti credevano che le sinistre volessero le frontiere aperte per futuri vantaggi elettorali. La Lega Nord assieme agli alleati vinse le elezioni, ma dopo 5 anni di governo gli extracomunitari clandestini sono più numerosi di prima e il Carroccio oggi ripete gli stessi slogan del 2001. E fa bene perché molti elettori leghisti queste contraddizioni non le vedono. Basta leggere le Tribune del 25 e 26 febbraio ’06 (vedi sms sul razzismo) per rendersi conto che il popolo del Carroccio non ha capito che questo governo era impegnato solo a sfornare leggi ad personam e che favorivano con i molti condoni alcune categorie elettorali soprattutto del Sud. La Casa delle Libertà che ha in mano il Parlamento con una super maggioranza, non ha fatto nulla per impedire seriamente l’invasione dei clandestini: la legge Bossi-Fini ha peggiorato la situazione perché negli ultimi 5 anni i clandestini sono raddoppiati. Inoltre nessuno di destra si rende conto (vedi sms) che se tutti gli extracomunitari venissero espulsi, centinaia di fabbriche italiane dovrebbero chiudere; e dovrebbero chiudere moltissimi cantieri edili, aziende agricole, fonderie, concerie ecc. Inoltre l’espulsione di badanti straniere metterebbe in crisi un numero altissimo di famiglie. Oggi pochi italiani sono disposti a fare lavori sgradevoli malpagati.

Il 70% degli sms dimostrano che oggi si raccoglie ciò che molti hanno seminato. Frasi come: non annacquiamo la razza piave - dobbiamo vestirli da leprotti e…. - dobbiamo metterli nei forni… - dobbiamo spedirli nei vagoni piombati - ecc., non sono state interpretate come semplici battute folcloristiche come molti hanno creduto. Perciò i veri colpevoli non sono i ragazzi che hanno insultato Faustina e nemmeno gli immaturi genitori, ma quelli che hanno seminato intolleranza.

Franco Vicentini

Articolo inviato Eripac il giorno 11/05/2006 alle ore 00:00


Invia un commento


Scrivi 34 nel campo a lato (obbligatorio)



Testo del commento (max 2000 caratteri)

Scrivi un tuo nick (max 20 caratteri)


Anche per chi invia commenti è utile leggere la seguente pagina.



^torna su

© 2006 Circolo Bertrand Russell circolorussell.it

^torna su